Nosellari Bike

  • Nosellari Bike - cose da fare - Nosellari-Oltresommo

Nosellari Bike

Anello su tracciato sterrato dedicato ai più temerari

Nasce più di 10 anni or sono dalla volontà di 3 amici di Nosellari (Massimo, Mauro e Stefano) appassionati di MTB che volevano far conoscere Nosellari anche nei circuiti ciclistici; il nome allora era GiroBike ed era organizzata dal locale CCSN in forma totalmente autonoma.

Pur nel suo piccolo è riuscita a far arrivare nomi di un certo spessore quali Gilberto Simoni (vincitore di 2 Giri d’Italia) e Paola Pezzo indimenticabile medaglia d’oro olimpica ad Atlanta e a Sidney, diventata poi anche la madrina ufficiale della gara.

Nel corso degli anni, diventata ormai un appuntamento fisso e riconosciuta come una delle gare più tecniche del panorama trentino, è stata inserita, prima nel circuito della MegaBike per poi approdare definitivamente alla MilleGrobbe Bike 100KM diventandone l’appuntamento fisso del sabato.

Percorso

Dalla partenza di Nosellari (quota s.l.m. 1000 m) si sale fino al Lago di Lavarone e poi in leggero saliscendi si attraversano gli abitati di Masi di Sotto e Oseli dove si inizia la salita del passo Cost che costeggia il Forte Belvedere (Forte Gschwent). Si prosegue fino al bivio per Monte Tablat e in discesa raggiungiamo Malga Laghetto dove inizia la salita più lunga che arriva fino al bivio per il Monte Cucco. In discesa raggiungiamo Passo Vezzena dove si risale verso Forte Busa Verle (Werk Verle) dove è fissato il punto più elevato del percorso (q.s.l.m. 1496 m),per poi scendere fino a Baita Cangi dove inizia una discesa di 2 km che arriva alla Seghetta in prossimità di MonteRovere.

Qui inizia la salita di Monte Belem e poi in un continuo saliscendi giungiamo al bivio del Monte Cimone dove entriamo in un tratto di bosco fino a raggiungere la strada forestale del Tomazol che in leggera discesa ci porta al ex Comando Austro-Ungarico. Un tratto misto arriva a Carbonare e poi in salita si raggiunge il bivio del Monte Rust dove in mezzo a incontaminati boschi si arriva nella piccola frazione folgaretana di Prà di Sopra che dà lo slancio per arrivare nuovamente al Lago di Lavarone e dopo 2 chilometri all’arrivo a Gionghi.

  • Lunghezza: 36,4 km (percorso ad anello)

  • Dislivello in salita: 1270 m

  • Dislivello in discesa: 1100 m

  • Difficoltà: media

  • Partenza: Nosellari (quota s.l.m. = 1000 m)

  • Arrivo: Lavarone Gionghi (quota s.l.m. = 1160 m)

  • Quota massima s.l.m. : 1496 m (Forte Busa Verle)

  • Punti di interesse: Lago di Lavarone, Forte Belvedere, Forte Busa Verle, Ex Comando Austro-Ungarico di Virti, stazione di collegamento ottico del Monte Rust

  • Periodo consigliato: Da aprile a novembre

2018-07-24T14:41:55+00:00